Τρίτη, 1 Μαρτίου 2011

Dear mom... I am pregnant!

DEAR MOM, I WANTED TO TELL YOU THAT I AM PREGNANT

This time, the stork is not matter, responsible it’s just about the great stupidity which seems to have infected many young people and now is spreading almost as an infectious disease.

Girls and boys who become teenage parents, without considering the consequences, having in their head just the idea: "I did it and I feel cool." Because today it seems that virginity is something that the sooner you lose it, the sooner you grow up and growing up is compared to a sudden and impulsive act that sometimes requires unpleasant choices and consequences. Sex at that age is no longer seen as a taboo, but as a reason to feel important and at the same time to try something that everyone considers extraordinary. But in the end what is extraordinary in having an intercourse so early? True, it is often said "I love him”, but we must say that love at this age is very simple, sometimes trivial and certainly not lasting. And the baby, what is his future without a parent? And another question is what have they invented condoms for?

In recent years the rate of single mothers aged twelve to sixteen has increased by 14% and is steadily growing. The reasons why there is this sudden birth "boom" birth are varied and depend on a number of factors. First of all: the misinformation.

There are many guys in fact, who consider sex a game, and believe that it should be done as soon as possible. I suppose this is due to a lack of "emotional involvement" of their parents in the sexual life of children, and a disregard of the sons to ask for more information.

Another important factor is that more and more often television now offers movies and TV series where the sex scenes are violent and not true, but kids want to imitate them just finding them real. And from there teenage marriages start, needed, because the girl is pregnant.
The girls themselves often do not realize the risks they face. At fifteen, the chances to have an abortion are high because the uterus is too small and caesareans are frequent.

Is it really worth while?
Martina Andrulli

CARA MAMMA, VOLEVO DIRTI CHE SONO INCINTA

Stavolta la cicogna non c’entra, è solo merito della grande stupidità che sembra aver contagiato molti giovani e che adesso dilaga quasi fosse una malattia infettiva. Ragazze e ragazzi che diventano genitori in età adolescenziale, senza pensare alle conseguenze, avendo per la testa solo l’idea del “l’ho fatto e mi sento un figo!”. 

Oggi sembra che la verginità sia qualcosa che prima la perdi e prima diventi grande e crescere è paragonato ad un gesto improvviso ed impulsivo che talvolta comporta scelte e conseguenze spiacevoli. Il sesso a quest’età non è più visto come un tabù ma come un motivo per sentirsi importanti ed allo stesso tempo per provare qualcosa che tutti reputano straordinario. Ma alla fine cosa c’è di straordinario nell’avere un rapporto così precoce? È vero, spesso si dice “io lo amo”, ma bisogna pur dire che l’amore a quest’età è molto semplice, talvolta banale e soprattutto non duraturo. E il bambino, che futuro ha senza un genitore? E un ulteriore domanda da porsi è «i contraccettivi che li hanno inventati a fare?».
Negli ultimi anni il tasso di ragazze madri dai dodici anni ai sedici è aumentato del 14% ed è in costante crescita. I motivi per cui vi è questo “boom” improvviso di nascite sono i più svariati e dipendono da una serie di fattori. Primo fra tutti, la disinformazione. Molti sono i ragazzi, infatti, che reputano il sesso un gioco, e credono che vada fatto il prima possibile. Questo è dovuto, suppongo, ad una mancata “partecipazione emotiva” dei loro genitori nella vita sessuale dei ragazzi, ed una noncuranza dei figli nel chiedere maggiori informazioni. 

Un altro fattore importante è costituito dalla televisione che sempre più spesso, ormai, propone film e telefilm dove le scene di sesso sono violente e non veritiere, ma che i ragazzi vogliono imitare trovandole più che giuste. E da lì partono i matrimoni in età adolescenziale, fatti per necessità, perché la ragazza è rimasta incinta.

Le stesse ragazze spesso, non si rendono conto dei rischi a cui vanno incontro. A quindici anni le probabilità di abortire sono elevatissime poiché l’utero è troppo piccolo ed i tagli cesarei sono molto frequenti.
Ne vale realmente la pena?

Martina Andrulli

1 σχόλιο:

  1. Congratulation
    Great Post KEEP IT UP
    I've been using HOME CHECK OVULATION TEST KIT for a long time and I still get butterflies when that little smiley shows his face. :) I got one from the internet by searching on Google HOME CHECK OVULATION KIT it was great!

    ΑπάντησηΔιαγραφή