Τρίτη, 24 Απριλίου 2012

FAI


Fai anche tu!



Il Fai, fondo ambiente italiano, è un’associazione che apre luoghi storici, culturali e naturalistici per mostrarli a cittadini e turisti con lo scopo di sostenere e valorizzare l’ambiente del nostro Paese. In Italia il Fai ha organizzato visite al patrimonio storico-artistico nelle due Giornate di primavera, a marzo.
A Matera l’associazione ha organizzato due giornate aprendo nei Sassi, quartieri storici della città, la Casa Cava e la Casa di Ortega.
Entrambe le Case sono state scavate nel tufo;
la prima è una cava in disuso, l’altra apparteneva al pittore Ortega.
Alcuni studenti hanno accompagnato i visitatori in questi luoghi non sempre aperti al pubblico.
Matera è una piccola città della Basilicata nell’Italia meridionale incentrata sul turismo. Visitatori vengono da tutto il mondo per ammirare il paesaggio dei Sassi che dal 1993 sono considerati Patrimonio dell’Unesco.
Le Giornate di primavera del  Fai hanno contribuito alla tutela del patrimonio storico-artistico italiano.

                 Luciaelena Picenza  & Emanuela Tarasco

The Fai, Italian ambient fond, is an association that opens historical,cultural and naturalistic places to show them to citizens and tourists with the aim of supporting and enhancing the environment of our country.In Italy, the Fai organized visits at the historical and artistic heritage in the two days of Spring, in March. In Matera the association organized a two day opening in the city’s “Sassi” ,in the historical area of the city,the “Casa Cava” and the“Casa di Ortega”.
Both the houses are dug in tuff; the first is a disused quarry, the other belonged to the painter Ortega. Some students accompanied tourists in these two places not always opened to public. Matera is a little city of Basilicata, in the south of Italy, focused on tourism, because tourists come from all over the world to admire Sassi’s landscape, that from 1993 are considered Unesco Heritage. The Fai Spring days have contributed for the protection of the Italian historical and artistic heritage.

by Luciaelena Picenza  & Emanuela Tarasco

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου